Bagno in canoa.

L'immagine può contenere: spazio all'aperto, acqua e naturaCosa devo fare se faccio un bagno in canoa?
Prima di tutto tiro il paraspruzzi tramite la maglia.
evito di scalciare per uscire perchè mi faro solo male. Cerco di fare una mezza capriola ed esco.
Rigiro subito il kayak ovvero metto la canoa con il pozzetto che guarda il cielo.
Qui vedo molti canoisti che prendono la canoa dalla maniglia e in posizione di sicurezza escono.
Personalmente così non lo faccio, prima di tutto ho nuotato; pagherò da bere ma questo non vuol dire che per esimermi dalla penitenza devo provare ad ammazzarmi rischiando un incastro da piede. Il 90 % di chi si mette in posizione di sicurezza ha
1 la canoa più veloce di lui che sta a valle, questo vuol dire che gli fa da deriva e lo porta verso il centro.
2 quando sentirà una parvenza di fondale metterà giù i piedi rischiando l’incastro da piede
3 entrerà in morta con angolo sbagliato e semplicemente non si fermerà.

Consiglio prendo il kayak dalla maniglia e nuoto a favore di corrente. Sono più veloce della canoa, non mi fa da deriva evito l’incastro di piede, entro in morta con angolo giusto e soprattuto quando entro in morta dal momento che ho il kayak a monte ho 1-2 secondi per posizionarmi per prepararmi a tenere il kayak che sarà andato a valle di me, con tutto il suo peso.

La pagaia o la tengo con la stessa mano che sto tenendo il kayak. Oppure metto la pala all’interno del pozzetto.

Questo è fino al 3 grado. Superato il 3 grado, se faccio il bagno la canoa la recupererà qualche mio amico. Prima però spero che recuperi me. Il messaggio che voglio che passi è se siete canoisti principianti e nuotate sul primo grado vi tenete pagaia e canoa e vi recuperate da soli. Se siete su un 5 e fate un bagno, io sono pronto a salutare pagaia a canoa e nuotare a riva.

X