Corso di soccorso per canoisti

CORSO TECNICO SOCCORRITORE

RESCUE PROJECT – CANOISTI
CLIKKA QUI SOTTO PER IL PROGRAMMA

corso_tecnico_soccorritore_canoisti
S1enza titolo

Il corso di soccorso per Tecnico Soccorritore Fluviale Rescue Project, ha una durata di 34 ore totali suddivise in parti di lezione in aula e parti di esercitazione fuori e dentro l’acqua

Questo corso è rivolto a tutto il personale che, per motivi di lavoro, di diletto o di necessità formativa, desidera vivere il fiume in modo sicuro e responsabile, attraverso l’acquisizione di tecniche e standard condivisi nel settore del soccorso fluviale.

L’acquisizione della certificazione di BLS e del corso di Soccorso Tecnico Soccorritore fluviale 1 Rescue Project non è obbligatoria ma consigliata e quindi integrabile durante le giornate di formazione.

 

PROGRAMMA DEL CORSOSenza titolo

 

PRIMA GIORNATA
8:30 – 9:00 Ritrovo

Compilazione dei moduli di iscrizione

Pagamento

9:00 – 12:30 Cosa è un soccorso? Priorità in un soccorso

Fasi di un soccorso “LAST”

Opzioni di un soccorso a basso o alto rischio

Morfologia del fiume

Tecniche di nuoto in acqua mossa

Come valutare il pericolo di un soccorso – SIZE UP

Gestione dei rischi – Soccorso o recupero

Come deve operare una squadra (sistema incident commander) e metodo di navigazione a più canoe e come affrontare una discesa

Come intervenire in un soccorso e quando utilizzare un kayak come mezzo di soccorso

Procedure di intervento

12:30 – 13:30 Pranzo
13:30 – 14:30 Comunicazioni con segnali

Come lanciare una corda

Nuoto in fiume

14:30 – 19:30 Analisi equipaggiamento personale in fiume

Soccorso con corde da lancio

Avvicinamento alla zona di soccorso tramite kayak

Prove pratiche di nuoto in fiume con e senza kayak

Comunicazioni

uomo al guinzaglio, Procedure per passare una o più corde da una riva all’altra

doppio imbraco, zip

Soccorso da basso ad alto rischio

19:30 – 21:30 La psicologia dell’emergenza, come gestire un’emergenza in fiume

De – briefing   della giornata

 

 

SECONDA GIORNATA
8:30 – 12:30 Legge 81 normative vigenti, analisi materiale CE, ed EN

Nodi di base – Sistemi di tiro con ripartizioni dei carichi – ancoraggi, vantaggi meccanici – anche con uso di corde da lancio

Gestione di un incravattamento di un kayak, (procedure e pericoli)

L’incastro da piede

Incastro di punta e di coda

12:30 – 13:30 Pranzo
13:30 – 14:30 Prove pratiche di gestione di uno i più kayak ribaltatati – recupero di un kayak
14: 30 – 18:30 Prove pratiche in fiume sugli argomenti trattati in precedenza

Ancorare un kayak incravattato procedure e priorità

18:30 – 21:00 Lo stress e la paura in situazione di emergenza

De – briefing   della giornata

Trattamento Ipotermia base

 

 

TERZA GIORNATA
8:30 – 12:30 Tecniche di discesa con kayak

Cenni di movimentazione in verticale, come gestire dei trasbordi in sicurezza

Scouting e programmazione di una discesa

Discesa con simulazioni durante il percorso

12:30 – 13:30 Pranzo
13:30 – 18:00 Attraversamento in fiume a piedi

Immobilizzazione di una vittima in acqua

Simulazioni di soccorso:

evacuazione di un gruppo

incastro da piede

zip veloce

manovre di soccorso con e senza canoa

18:30 – 21:00 De-briefing – chiusura corso

 

 

 

Eventuale corso di BLS da integrare, su richiesta, di seguito il programma

 

 

BLS e BLS+ DEFIBRILLATORE SEMI – AUTOMATICO

IL CORSO VERRA SVOLTO IL VENERDI’ SERA E IL SABATO SERA DALLE 20:00 ALLE 22:00

 

BLS-D

 

-valutazioni scenario

-auto protezioni

-valutazione primaria e livelli di coscienza

-rianimazione cardiopolmonare

-come dove e quando utilizzare il defibrillatore (se richiesto BLS-D)

 

VALUTAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA

 

–      ostruzioni vie aeree e soffocamenti

–      gestione dello shock

–      sanguinamenti ed emorragie

–      come effettuare la chiamata al 118

–      disturbi cardiaci

–      valutazioni malattia e cosa chiedere alla vittima

 

 

–         come muovere la vittima con danni alla   colonna vertebrale

–       reazioni allergiche valutare le lesioni

–       differenze tra fratture e lussazioni

–       gestione trauma cranico e toracico

–       gestione di ferite e gravi sanguinamenti

–       esposizioni al freddo e al caldo

–       procedura con l’arrivo dell’elicottero

 

       BLS – D CHILDREN

 

–       differenze tra neonato, bambino e piccolo adulto

–       rianimazione cardiopolmonare neonato e bambino

–       ostruzione vie aeree

–       differenze problematiche nel soccorrere un bambino

–       differenze di anatomia tra i bambini e adulti

 

 

Il programma può subire delle variazioni a seconda delle condizioni meteorologiche e per eventuali richieste da parte dei partecipanti.

 

  Rafting in Trentino e in Val di Sole95Obiettivi

 

Obiettivi Generali

 

  1. Sviluppare confidenza con lo specifico ambiente fluviale e le competenze necessarie per soccorritori professionisti, volontari, canoisti che operano in situazioni di acqua mossa e soccorso alluvionale.
  2. Acquisire competenze base sull’uso e sull’adattamento delle attrezzature di soccorso standard nel contesto dell’acqua mossa.
  3. Apprendere l’uso di equipaggiamenti specifici ed innovativi per il soccorso fluviale e alluvionale.
  4. Conoscere le procedure standard condivise per il soccorso in acqua ed in alluvione

 

Obiettivi Specifici

 

 

Alla fine del corso il corsista sarà in grado di:

 

  1. osservare e valutare con competenze operative l’ambiente fluviale e comprenderne gli     elementari meccanismi di idrodinamica;
  2. riconoscere segni e sintomi dei problemi di ordine medico legati agli infortuni in acqua e saperli gestire con competenza;
  3. acquisire la conoscenza di tutte le attrezzature utilizzate durante il corso (equipaggiamento di soccorso individuale e di gruppo, strumenti di comunicazione, attrezzature di arrampicata quali corde, moschettoni, autobloccanti, sistemi di tiro e di vantaggio meccanico, manovre di recupero ed uso della corda da lancio etc);
  4. saper soccorrere e districare una vittima da un infortuno in acqua ( incastro di piede, veicolo in acqua, incastro con natante etc);
  5. nuotare in sicurezza in corrente con differenti condizioni di portata e con abilità di manovra tale da scegliere il percorso meno rischioso e privo di ostacoli;
  6. manovrare un natante: canoa, o tavola di salvamento utile in alcune manovre di soccorso;
  7. comunicare nel fiume secondo lo standard internazionale;
  8. conoscere e far rispettare le leggi che regolano le responsabilità e il comando in uno scenario di soccorso;
  9. conoscere l’organizzazione di una squadra di soccorso in ambiente fluviale e alluvionale in funzione al tipo di intervento;
  10. utilizzare con competenza e in sicurezza le attrezzature di salvamento illustrate e sperimentate durante il corso;
  11. guadare un fiume o un canale, con acque poco profonde ma veloci, utilizzando diverse tecniche;
  12. saper gestire un gruppo in acqua viva

 

Materiali

immagini Rescue Project 8

Ogni partecipante riceverà il manuale del corso, e un foglio con l’elenco delle abilità acquisite. Alla conclusione con successo del corso il partecipante accreditato riceverà:

  • certificato – brevetto del corso
  • un distintivo di Soccorritore Tecnico Rescue Project e relativa carta d’identificazione

 

La Scuola di soccorso fornirà tutto l’equipaggiamento specifico di gruppo per le manovre di soccorso.

 

 

 

 

Equipaggiamento necessario

 

È richiesto di portare con sé attrezzatura personale da canoa e muta da 5 mm, casco, aiuto al galleggiamento con sgancio rapido e dissipatore e quanto mediamente utilizzato nella personale attività fluviale. Importante indossare delle scarpe rigide (non vanno bene i calzari da canoa) in quanto, durante il corso si dovrà correre e muoversi lungo le rive e quindi è necessario proteggere il piede da urti, perforazioni, storte ecc… consigliamo pertanto un calzare in neoprene e delle scarpe da ginnastica (trekking leggeri, tennis sono ok) da utilizzare in acqua.

Per chi non avesse l’attrezzatura personale (muta, casco, aiuto al galleggiamento) Rescue Project mette a disposizione il completo al costo di € 30,00 + IVA a partecipante, da prenotare alla scuola.

 

 

Requisiti per i corsisti

 

Attrezzatura base come canoista, pagaia. Kayak, salvagente, casco, muta etc..

In aggiunta all’equipaggiamento sopra elencato ogni studente dovrà avere adeguato abbigliamento tecnico quali maglie in polipropilene e indumenti idonei anche in funzione della stagione in cui il corso si svolge. Visto il gravoso impegno fisico nel corso delle esercitazioni è importante avere a portata di mano degli snacks e delle bevande per integrare i liquidi. E’ importante ricordare che qualsiasi controindicazione personale nell’esecuzione di alcune manovre dovrà essere comunicata all’istruttore. Ciò permetterà la modificazione dell’addestramento dello studente secondo i bisogni e le necessità dello stesso, garantendo una formazione personalizzata e lontana da rischi, mantenendo nel contempo un elevato ed adeguato livello formativo.

Rescue Project infatti considera la prudenza una delle qualità essenziali di un bravo soccorritore.

Le tecniche di soccorso sono in continua evoluzione per questo il brevetto Rescue Project ha una valenza di 3 anni al termine dei quali bisogna ripetere l’intero corso.

 

 

Info e contatti:

 

info@rescueproject.it

www.rescueproject.it

329.2743226

329.2643834

Per informazioni e prenotazioni

CONTATTACI!
Contattaci!
X