Al Centro TrentinoWILD sono arrivate le nuove due barche Test. La Pyranha 9rII e la waka Stout.

Ieri abbiamo provate le due canoe sul fiume Noce con un livello d’acqua basso idrometro Malè 50. Tratto Monclassico Caldes.

Cercherò di essere abbastanza sintetico.

Sono partito con la 9r II, mi incuriosiva molto, essendo stato uno dei primi ad avere il primo modello e trovandomi benissimo ero molto curioso.
Della vecchia 9r avrei voluto solo un pò più di stabilità e la coda leggermente più alta… per non dover continuare a pagaiare come se fossi in gara… E così hanno fatto
Alla vista la Pyranha si presta con un rocker bello importante. Per il resto visivamente non sembra molto diversa dalla vecchia.
Entro in acqua e le sensazioni sono buone da subito.

IMPOSTAZIONI

Il sedile si muove un pochino. Forse dovevo tirare le viti e metterci sotto un pò di espanso.
Il punta piedi comodo e il premi cosce minimale ma ottimo.

IN ACQUA:
barca più larga rispetto alla precedente. La coda è simile entrando in morta gira bene e da fiducia. Più morbida l’entrata in morta molto meno violenta della pretendete 9r. .
Molto divertente. Super Stabile molto di più della 9r1 e cosa molto carina è che se si va alla stessa velocità della corrente o anche più lenti la barca rimane stabile e facile.

Devo dire che questa canoa ha subito delle migliorie notevoli rispetto alla precedente. Perdendo un pò di nervosismo e di cattiveria. Ma rimane un kayak super bello e divertente. E’ solo un pò più stabile e meno aggressiva che nei fiumi difficili non è una cosa negativa.

Seduta comoda e anche per chi è piccolino come me si sente a suo agio. Un pò troppo infossata la seduta per i miei gusti.. ma sicuramente lavorando un pò di impostazioni il problema si risolve.
Eskimo super facile.
La barca gira bene veloce buffa bene entra in morta da Dio, i surf sono facili e non aggressivi, non si ha la sensazione che scappi da una parte all’altra.
In pagaiata lineare la canoa tiene bene la linea.

I fianchi si danno bene e nei surf di traverso si gestisce bene. La coda è bellissima e si guida benissimo, ogni tanto ho avuto la sensazione che senza pagaiare la canoa prendesse comunque velocità Superavo tutti gli altri senza fare niente.



WAKA Stout

Era da 1 anno che la volevo.
Mi Ricoda la Waka 1 che a me è piaciuta molto…
La Stout a guardarla è meno affascinante che la 9r.
Entro in canoa e la trovo adatta per me, non devo alzare sedili o altro… il che è già un miracolo.
La canoa si muove bene leggera gira veloce comoda, un pò i premi coscia non piacciono, però la canoa in morta gira super bene. Un pò meno violenta della Waka 1 ma la barca si gestisce bene. Kayak facile si sente che avrebbe bisogno di un pò più acqua.
Eskimo più facile della vecchia Tuna 1.

Mi sento bene da subito più stabile della 9rII, più facile ma comunque divertente.
Il boof è buono, e la stabilità è la solita di Waka surf buono.


Conclusioni.
9rII bella canoa non facilissima ma nemmeno impossibile, adatta a chi è un buon canoista e vuole divertirsi anche su 3 gradi. E a canoisti che voglio avere una barca che trasmetta sensazioni. Una canoa che se si tiene veloce ti sa dare tanto. In acqua difficile è una bella barca, si sposta velocemente in acqua è leggera.

waka Stout un kayak stabile più facile ideale per chi vuole fare cose difficili e per chi vuole una canoa che gli perdoni qualche errore.

Sono due ottime barche… qualsiasi scelta facciate vi troverete super bene.
Sono due dei migliori kayak in circolazione. Quindi forse l’unico consiglio che mi sento di darvi è:
Provatele prima dell’acquisto
Le sensazioni che ho avuto io che perso 74 kg e Dodo che ne pesa 85 sono leggermente diverse. Quindi come sempre anche il peso gioca un ruolo importante.

Ozonekayak il negozio dove potete appoggiarvi per ulteriori consigli e per l’acquisto.

X