Adeguata formazione, preparazione e aggiornamento costante, rappresentano sicuramente le basi sulle quali si erge l’attività di un buon soccorritore fluviale, ma per la riuscita di un buon intervento questo non basta. Il lavoro di squadra, la cooperazione e la condivisione delle procedure standardizzate sono elementi altrettanto importanti per la buona riuscita di un intervento.

La Scuola Nazionale di Formazione Rescue Project è da sempre promotrice della standardizzazione delle linee guida e delle procedure tra vari Corpi, Forze ed Enti per consentire, in un’ottica più macro, la cooperazione di più squadre – di differente provenienza – all’interno di interventi estesi.

Questa filosofia, contrariamente a quanto spesso siamo abituati a vedere, è stata sposata da un pool di canoa club che in un ottica cooperativa finalizzata alla promozione dello kayak in acqua mossa, hanno strutturato un piano di iniziative condivise alle quali gli associati potranno prendere parte.

I canoa club promotori del progetto denominato “Io ci sono“, sono il Canoa Club Canoa Fluviale Martesana, il Trezzo Kayak Canoa Club Capriate, l’Adda7,  Sarnico Kayak, il Canoa Club Asola, ma si spera di vedere presto l’adesione di altri club al progetto.

“IO CI SONO” & RESCUE PROJECT

La sicurezza come sempre al primo posto! Oggi ha inizio la prima sessione di una serie di weekend dedicati alla sicurezza fluviale con una chiara specializzazione per canoisti. Durante il corso weekend verranno trattati argomenti come l’auto salvamento, tecniche si soccorso, recupero dell’attrezzatura e molto altro, il tutto attraverso prove pratiche esperienziali e de briefing utili a valutare e fissare le risposte emozionali di ognuno.

Qualora qualche club, società, circolo, o semplice kayaker volesse aderire a progetto in corsa, non esitate a contattare la nostra segreteria.  Sarà nostra premura mettervi in contatto con i coordinatori di “Io ci sono“.

Buon lavoro a tutti

X